sogni

Si passano spesso le notti ad osservare il soffitto, come fosse lo
schermo di un cinema che proietta il film che avresti sempre voluto
vedere.

Guardi scorrere i fotogrammi, sono proprio loro, i tuoi sogni, sono
custoditi nella notte e restano li mentre li guardi in un silenzio che
ti entra dentro, quasi che le parole fossero inutili, sarebbero
soltanto superflue al fluire di emozioni che parlano da se.

Continuo a fissare in alto, e il soffitto non c’è più, ci sono le
stelle, che belle, mi immagino guardare la Terra da lassù, sembra così
silenziosa, così tranquilla, e poi ci sono loro, le stelle che sono lì
pronte a donare luce al silenzio, al buio che in quelle notti incantate
non lascia spazio al chiarore, ma loro sono lì brillano e con esse si
riaccendono i ricordi….

I ricordi, quelli che fanno volare in alto i nostri sogni, che li
rendono vivi in noi, come se in quel momento tutto tornasse a parlare
di passato, e tu sei li che vorresti stringerli, vorresti coccolarli, e
ti lasci quasi cullare da quella scia improvvisa di passato che
accarezza le tue notti fatte di mille pensieri, dove tutto è possibile
e dove tutto per un attimo diventa realtà…

E le stelle cosa fanno? Ci stanno a guardare e silenziosamente
illuminano quella scia che solca il nostro viso, una lacrima, quella
lacrima che ci accarezza piano e che silenziosamente come la notte
domani sparirà, tutto lascerà spazio ad un nuovo giorno e quelle notti
fatte di ricordi saranno aggiunte come pagine silenziose al libro della
vita che nessuno smetterà mai di leggere…

Una stella cadente è un lampo che dura un attimo, come quella lacrima,
che esprime un desiderio d’amore, ed è proprio tutta l’intensità di
questo amore che le stelle sentono da lassù.

Con la mano sfioro il mio viso, ed ecco la mia lacrima, la prendo sul
mio dito, e la offro a questa notte che mi parla di te,,, vorrei che
anche questa lacrima brillasse così tanto, di luce propria, di luce
vera, vorrei che tu potessi vederla brillare come le stelle, vorrei che
arrivasse fino al tuo cuore…
Dividi con me queste notti e accarezza il mio viso che parla di te, che
con lo sguardo rivolto al cielo sogna ancora qualcosa nell’infinito di
questa vita e spera… e spera ancora….

Non ci sono abbastanza parole per descrivere le notti che si passano a
sognare delle cose impossibili che accarezzano l’anima di noi che
invece di addormentarci immaginiamo frontiere sconosciute quasi
irraggiungibili che ci portano lontano verso quella linea di confine
che ha un solo nome, L’Amore….

E le stelle ci restano a guardare mentre noi immaginiamo quell’amore
strano impossibile, ma vero che ci porteremo dentro per sempre, fino a
che un minimo di sogno resterà nell’ambito del nostro cuore che nella
notte dei tempi parla ancora di noi….

Questa voce è stata pubblicata in Poesie. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...