DIARIO

Ho aperto un vecchio diario, un diario mai utilizzato nella remota speranza

che un foglio bianco mi aiuti a strappare brandelli di vita che non riesco più,

da troppo tempo,

a ricomporre nella mia mente.

Ho paura di perdere me stessa se non riuscirò a fissare sulla carta

quel profumo che ho sentito,

quel vento che mi ha accarezzato le spalle,

quelle parole non dette e ricacciate in fondo,

quelle lacrime che non ho versato,

quella solitudine che sempre mi ha accompagnato nelle scelte coraggiose o vili della vita.

Quando non scrivo allora leggo; e se non leggo allora penso:

e così, da sempre, la mia vita corre lungo i fragili detriti

e assoni di neuroni che oggi ci sono, e domani chissà!!!

Basta così poco per non ricordare più, per dimenticare e per smarrire se stessi.

E non voglio che questo accada…

…non prima, almeno, di aver tentato di infondere su questi fogli

quella "vita della mente"

quel barlume di ciò che sono

o che ho sempre creduto di essere!!!

Questa voce è stata pubblicata in Poesie. Contrassegna il permalink.

Una risposta a DIARIO

  1. Alessio ha detto:

    La vita e l\’evoluzione di noi stessi da quando inizia fino a quando avrà termine.Tutto ciò che siamo in ogni attimo che scorre è legato da decisioni e eventi che nonostante siano gioiosi o tristi legano perfettamente creando una "veste" che calza a pennello la nostra anima di esperienza e senza volerlo ci rende speciali…….dolce notte Top

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...