lui

Non seppi mai chi era e dove fosse.
Una sola volta mi parve di vedere
il suo sorriso riflesso luminoso
sull’ondeggiar di un’onda.
Chissà,

forse era solo la mia immaginazione.
Forse lui non c’era, ma forse lui era
contemporaneamente uno e mille.

Una parola e mille pensieri,
mille ricordi e un desiderio,
un grande sogno e mille parole
un grande ricordo e assai desideri.
Eppure,

ogni notte avevo la certezza che lui
fosse accanto a me.

Lo sentivo talmente vicino
da percepire la sua voce…

Allora
in quell’attimo il silenzio diventava
musica dolce che ti avvolgeva
gentilmente spronandoti
sempre più nelle cose belle della vita
come l’amore, l’amicizia e la poesia.

Non so!

Forse era un principe o un cavaliere.

Forse non era ne l’uno ne l’altro.
Nei suoi sogni un grande tendone,
nel suo cuore una rossa chitarra,
un po’ uomo, timido vagabondo,
un po’ bambino, pieno di coraggio.

Non seppi mai chi era e dove fosse!
Una volta sola mi parve
di vedere il suo sorriso luminoso

riflesso sull’ondeggiar di un’onda!…

Questa voce è stata pubblicata in Poesie. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...