occhi


Dietro occhi velati
ritraggo cristalli;
riflettono un mare che respira
e un angolo di città
grigia e fumosa.
Sulla linea infinita dorizzonte
ti ritrovo
luce del mio risveglio
di antiche primavere.
Vorrei trattenere di te
anche solo un briciolo
della tua solare essenza
in questi esili profili
che cavalcano
onde di ricordi
e notti di poesie
ma le ore della vita
sono tutte là rinchiuse
nelle stanze della luna
e hanno smesso
ormai da tempo
di emanare profezie.

 

Questa voce è stata pubblicata in Poesie. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...