Discussione su 3 dicembre giornata internazionazionale per le persone disabili

 

CITAZIONE PRESA DAL BLOG

SPAZIOAMICO

SPORTELLO INFORMATIVO DISABILITA’

http://spazioamico1957.spaces.live.com/

Citazione

3 dicembre giornata internazionazionale per le persone disabili

Solidarietà, 3 dicembre giornata internazionazionale per le persone disabili

SOLIDARIETA’ " Dal dizionario:
Vincolo di assistenza reciproca nel bisogno / condivisione di sentimenti, dolore."

Nonostante molto sia migliorato ancora tanto resta da fare per dirsi "ben applicata" quella solidarietà per migliorare la condizione delle persone con handicap e disabilità.

Image and video hosting by TinyPic

Prova a immaginare di essere portatore di handicap, di avere la macchina pargheggiata nell’apposito parcheggio e di dover risalire in auto…

Molto si è fatto, molto solo sulla carta, molto solo a parole.

 Mi pare che il disabile sia più accettato dalle leggi che non da chi gli sta vicino,

 prova ne sono gli atti d’inciviltà che tutti i giorni deve subire.

I discorsi belli e le belle leggi devono essere applicate da persone preparate ed è qui che inizia il dramma; nell’esperienza di vita fino ad ora vissuta devo dire che ho conosciuto maestri buoni e maestri cattivi, medici buoni e medici cattivi, politici…IGNORANTI.
Al disabile spetta il compito di continuare a lottare per trasmettere quello che sono le sue esperienze e far sì che sempre più possano essere capiti i propri bisogni e vinta l’ignoranza che ci circonda.

Image and video hosting by TinyPic

Chiamatemi per nome.

Non voglio più essere conosciuta

per ciò che non ho

ma per quello che sono:

una persona come tante altre.

Chiamatemi per nome.

Anch’io ho un volto, un sorriso, un pianto,

una gioia da condividere.

Anch’io ho pensieri, fantasia, voglia di volare.

Chiamatemi per nome.

Non più portatrice di handicap, disabile,

handicappata,

cieca, sorda, cerebroplesa, spastica, tetraplegica.

Forse usate chiamare gli altri:

"portatori di occhi castani" oppure

"inabile a cantare"?

o ancora: "miope" oppure "presbite"?

Per favore. Abbiate il coraggio della novità.

Abbiate occhi nuovi per scoprire che, prima di tutto, 

io "sono".

      Image and video hosting by TinyPic

3 Dicembre 2008

Giornata internazionale delle persone disabili

"Dignità e giustizia per tutti noi": è questo l’argomento scelto dalle Nazioni Unite per ricordare la Giornata internazionale delle persone con disabilità. L’iniziativa ritornerà il prossimo 3 dicembre, cioè una settimana prima di un altro rilevante anniversario: il 60° della Dichiarazione mondiale dei diritti umani. La Giornata ha il fine di sostenere la propagazione dei temi della disabilità e a chiamare a raccolta il maggior supporto possibile per la dignità, i diritti e del benessere degli esseri umani con disabilità. Particolarmente significante la ricorrenza di quest’anno: la prima dall’entrata in vigore, lo scorso 3 maggio, della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità. Uno scritto fondamentale che, insieme al suo accordo necessario, raffigura uno strumento legalmente obbligante per gli Stati firmatari sul tema dei diritti delle persone disabili: un popolo che è costituito da circa 650 milioni di persone, vale a dire il 10% dell’umanità.

Ad oggi sono 37 le Nazioni che hanno approvato il trattato

Forse non tutti sanno che la grande assente è l’Italia, che ancora deve provvedere all’adesione.

Italia Vergognati!

Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Discussione su 3 dicembre giornata internazionazionale per le persone disabili

  1. francesco ha detto:

    ciao suamyf purtroppo lo so anche io sono un invalido e so cosa vuol dire essere discriminato dagli altri,ti auguro una buona serata un bacio tvtb

  2. francesco ha detto:

    ciao suamyf purtroppo un disabile pure io lo sono,la gente ti guarda come un appestato e quesa e una cosa spregevole da parte di persone cosidette normali purtroppo e la realtà,ti auguro una buona serata un bacio tvtb

  3. Aglaia1305 ha detto:

    si anch\’io sogno
    di tornare a camminare come un tempo
    per raggiungere spazi incontaminati
    sovrumani silenzi
    quelli di dio
    ..di correre con i miei figli
    anche se ora sono grandi
    di camminare a lungo
    senza preoccuparmi della stanchezza che a volte ti schiaccia
    vorrei non pensare per un attimo alla sclerosi,ma
    manonostante tutto continuare a far crescere quella speranza che diventa ottimismo
    per me e per tutti…siamo in tanti purtroppo.
    La giornata del disabile o del non piu\’ tanto abile
    e\’ ogni volta he qualcuno ti tiene aperta una porta..
    o ti fa un sorriso o con una battuta sdrammatizza una situazione di imbarazzo.
    La giornata del disabile
    siamo noi
    quando non rinunciamo a credere fortementemente a credere in un sorriso..
     
     "IL DONO QUOTIDIANO
    Sai una cosa?
    domani e\’un nuovo giorno
    E oggi e\’ un nuovo giorno.
    Grazie Dio
    per tutti questi
    giorni nuovi e speciali"
    Mattie Stepanek — IL MIO CUORE CANTA
    Mattie nel 2001 ha undici anni affetto da una grave malattia ereditaria:la distrofia muscolare "un bambino che ascotando la musica del proprio cuore ha saputo scrivere…"…e con la poesia ci lascia un messaggio d\’amore immenso.
    un augurio per tutti noi e per chi ci e\’ accanto
    a prescindere dalle leggi e da quei deficienti abili che ti occupano il posto auto
    …non spegniamo il sorriso.
    Marco

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...